Regione Liguria
Seguici su:
Cerca

NUOVE DISPOSIZIONI PER ARGINARE INCREMENTO PANDEMICO

In considerazione della rapida evoluzione del quadro epidemiologico, caratterizzato da un progressivo incremento di soggetti positivi al Coronavirus e di ricoveri di pazienti affetti da Covid 19 la Direzione Generale di ASL5 comunica che:

 

- Al fine di evitare quanto più possibile la diffusione del virus in ambito ospedaliero è sospeso l’accesso dei visitatori ai reparti degenziali degli stabilimenti ospedalieri del Levante Ligure. I Direttori/Responsabili potranno valutare eventuali deroghe, comunque sempre nel rispetto della normativa vigente, per portatori di handicap, soggetti con difficoltà linguistiche, pazienti “fragili”.

 

- Il reparto di Pneumologia dello Stabilimento Ospedaliero San Bartolomeo di Sarzana, che ospita 20 posti letto, è dedicato al ricovero di pazienti Covid 19.

 

 - Il reparto c.d. “a gestione infermieristica” costituito da ulteriori 20 posti letto, anche questo sito presso l’ospedale di Sarzana, accoglie il reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Sant’Andrea di Spezia al fine di     garantire percorsi differenziati fra i due stabilimenti e creare nuovi posti letto.

 

  • - L’Unità di Terapia Intensiva (UTI), già predisposta a Sarzana, resta, al momento, in stand-by in relazione all’evoluzione del quadro pandemico.
  •  
  • - Tutti i pazienti che dovessero risultare Covid 19 positivi saranno trasportati dal 118 presso il Pronto Soccorso del San Bartolomeo di Sarzana, dove è stata riattivata la postazione di pre-triage e sono stati tempestivamente allestiti percorsi separati sporco/pulito. Qui è stato predisposto un percorso differenziato per pazienti Covid con ambiente dedicato alla consulenza, che viene effettuata in loco dallo specialista infettivologo o pneumologo in orario diurno (8.00-20.00). In orario notturno (20.00- 8.00) la consulenza è svolta dal medesimo Specialista nei locali della S.C. Malattie Infettive (2° piano).
  •  
  • - È garantita l’attività chirurgica in emergenza/urgenza, compresa la traumatologia, e la chirurgia oncologica in classe di priorità “A” nella sale del blocco operatorio dell’Ospedale S. Andrea della Spezia. L’eventuale urgenza oculistica, invece, è garantita presso il San Bartolomeo.

Informazioni Emergenza Coronavirus