Via Fazio 3019121 - La Spezia
P.Iva. 00962520110

+39 0187 5331protocollo.generale@pec.asl5.liguria.it

MODULO 10: APERTURA ATTIVITÀ TURISTICO – STAGIONALE di STRUTTURE BALNEARI

A CHI È DESTINATO IL SERVIZIO


La Struttura Complessa Igiene e Sanità Pubblica effettua attività di vigilanza, verifica il rispetto dei requisiti strutturali ed igienico-sanitari e tecnico-impiantistici delle strutture turistico-ricettive balneari

Sono strutture balneari le strutture, di norma su aree demaniali, in  riva di mare,  laghi,  fiumi che svolgono l’attività di natura economica attinenti alla fruizione turistica degli arenili, mediante l’offerta al pubblico di aree attrezzate per la balneazione

Le strutture balneari sono denominate:


  • stabilimenti balneari
  • spiagge libere attrezzate
  • spiagge libere
  • spiagge asservite

Stabilimenti balneari

Strutture di norma collocate in aree demaniali, localizzate sulla riva del mare, di laghi o di fiumi che svolgono attività di natura economica attinenti alla fruizione turistica degli arenili, mediante l'offerta al pubblico di aree attrezzate per la balneazione.
Gli stabilimenti balneari possono altresì essere dotati di impianti e attrezzature per la somministrazione di alimenti e bevande, sulla base di quanto previsto dal capo VI della legge regionale 2 gennaio 2007 n.1 (testo unico in materia di commercio), per l'esercizio di attività connesse alla balneazione, nonché attinenti il benessere della persona, lo svago e altre forme d'impiego del tempo libero, purché in possesso delle relative autorizzazioni.


Spiagge libere attrezzate

Strutture, di norma collocate in aree demaniali, localizzate sulla riva del mare, di laghi o di fiumi che, per garantire l'uso sociale degli arenili, offrono il libero accesso al pubblico ad aree attrezzate per la balneazione, forniscono servizi minimi gratuiti e, a richiesta, dietro corrispettivo, la prestazione di ulteriori servizi.
Le spiagge libere attrezzate possono altresì essere dotate di impianti e attrezzature per la somministrazione di alimenti e bevande, sulla base di quanto previsto dal Capo VI della lr 1/2007, nonché per l'esercizio di attività connesse alla balneazione e di quelle attinenti il benessere della persona e altre forme d'impiego del tempo libero, purché in possesso delle relative autorizzazioni.


Spiagge libere

Sono spiagge libere le aree, di norma poste in aree demaniali, localizzate sulla riva del mare, di laghi o di fiumi idonee per la balneazione e disponibili liberamente e gratuitamente all'uso pubblico. Le spiagge libere possono essere provviste, a cura dei Comuni, di attrezzature minime ad uso gratuito. I Comuni sono tenuti a curare la pulizia delle spiagge libere, per garantirne la fruibilità.

 

Spiagge asservite

Sono spiagge asservite a strutture ricettive quelle riservate, ai sensi della relativa concessione demaniale, all'utilizzo esclusivo degli alloggiati nelle strutture ricettive e loro ospiti nonché di coloro che sono ospitati nella struttura in occasione dell'organizzazione di eventi, manifestazioni e convegni.

  

COME PROCEDERE


1)   
Presentare al protocollo generale ASL 5 , S.C. Igiene e Sanità Pubblica la richiesta di parere igienico-sanitario alla S.C.

· posta elettronica certificata (pec)

· raccomandata a/r

· consegnata a mano 

2)    All'ufficio Commercio del Comune (SUAP) dove si intende esercitare l'attività la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività ) su apposito modulo.

  

COSA OCCORRE (DOCUMENTI E MODULI)


Per il parere igienico-sanitario inoltrare la richiesta su specifico modello  (modulo 10a)

corredata della documentazione relativa agli aspetti igienico-sanitari      (modulo 10b)

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO


Legge Regionale 12/11/2014  n. 32 “Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e norme in materia di imprese turistiche.

 

Legge regionale 10 novembre 2017, n. 26 “disciplina delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico ricreative”