Regione Liguria
Cerca

IN EVIDENZA

MODALITA' ACCESSO AGLI UFFICI

 

L’ufficio anagrafe animali d’affezione è aperto al pubblico:

LUNEDÌ e VENERDÌ         mattina dalle ore 9,30 alle ore 12,30

MARTEDÌ e GIOVEDÌ       pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 16,30
 

L’ufficio anagrafe zootecniche è aperto al pubblico:

MERCOLEDÌ                       mattina dalle ore 9,30 alle ore 12,30

LUNEDÌ e VENERDÌ           pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 16,30
 

Contatti telefonici:

0187 534400 o 0187 535067: lunedì, martedì, giovedì, venerdì dalle ore 08 alle ore 10
 

Richiesta di prestazioni online utilizzando la modulistica: sanita.animale@asl5.liguria.it

In caso di prestazioni per importi superiori a 77,47 euro e non soggette a IVA,  aggiungere 2 euro di imposta di bollo.
 

Modalità di pagamento da effettuarsi Contestualmente alla richiesta della prestazione:

1) Tramite bancomat o carta di credito direttamente allo sportello.

2) Tramite bonifico bancario intestato a ASL 5, IBAN  IT79I0623010727000040693215 

Causale: SANITA ANIMALE, codice della prestazione, nome, cognome, indirizzo e codice fiscale o ragione sociale e partita IVA di chi richiede la prestazione.  

3) Tramite bollettino postale (c.c. n° 11367190) intestato a ASL 5 - Servizio Tesoreria, Causale: SANITA ANIMALE, codice della prestazione, nome, cognome, indirizzo e codice fiscale o ragione sociale e partita IVA di chi richiede la prestazione. Tale modalità di pagamento è utilizzabile fino al 20 dicembre 2022 per chiusura Conto Corrente.


LE RICHIESTE PRIVE DI RICEVUTA DI PAGAMENTO COSÌ COMPILATA NON VERRANNO EVASE


Per segnalazioni urgenti chiamare il numero 0187 535065 dalle ore 8 alle ore 17 dei giorni feriali o il 118 di notte, prefestivi e festivi.

 

SANITA' ANIMALE (S.A.)

 

Direttore: Dr.ssa Teneggi Elena Maria 

elenamaria.teneggi@asl5.liguria.it

Sede: Via Paolo Emilio Taviani 40/50, 19125 La Spezia

Tel: 0187 534400 e 0187 535067

Fax: 01875351069

 e-mail: sanita.animale@asl5.liguria.it

PEC: protocollo.generale@pec.asl5.liguria.it

 

 
 

 

 
La Struttura svolge attività di:

  1. Vigilanza preventiva e permanente sull'idoneità degli impianti di allevamento degli animali da reddito (bovini, ovicaprini, suini, api, animali da cortile, animali selvatici)
  2. Gestione dell'anagrafe del bestiame ai sensi del DPR 317/96 e successivi
  3. Profilassi delle zoonosi e delle altre malattie infettive, infestive e diffusive degli animali da reddito e da affezione
  4. Attuazione dei programmi di bonifica sanitaria degli allevamenti e di eradicazione delle malattie di interesse antropozoonosico e zoosanitario
  5. Nulla osta e vigilanza su fiere, mercati e concentrazioni di animali
  6. Controllo sanitario degli animali provenienti da scambi intracomunitari o extracomunitari
  7. Profilassi delle TSE (Encefalopatie Spongiformi Trasmissibili)
  8. Vigilanza e controllo sugli impianti di acquicoltura
  9. Gestione dell'anagrafe canina
  10. Lotta al randagismo
  11. Vigilanza e controllo igienico-sanitario sui canili e gattili pubblici e privati
  12. Controllo delle popolazioni sinantrope e selvatiche ai fini della tutela della salute pubblica e dell'equilibrio uomo-animali-ambiente
  13. Vigilanza sulla detenzione, l'allevamento e il commercio di animali esotici
  14. Accertamenti e certificazioni in attuazione dei compiti d'istituto (es. certificati di espatrio, passaporti per cani, gatti e furetti)
  15. Educazione sanitaria
  16. Attività peculiari di supporto:
  17. Supporto tecnico autorità giudiziaria (sfratti con presenza di animali, ecc.)
  18. Rilevamento danni da predazione
  19. Verifiche ispettive di supporto con Ispettorato Agrario (SIFA) e altre S.C. Dipartimentali per controlli sugli operatori biologici, ai sensi della L.R. 9/99
  20. Supporto tecnico a Polizia, Carabinieri, Corpo Forestale dello Stato, vigili del fuoco, Capitanerie di Porto 
  21. Collaborazione con Istituto Zooprofilattico Sperimentale, ARPAL, Museo Civico di Storia Naturale di Genova per la diagnosi e la prevenzione delle malattie infettive e diffusive degli animali e la tutela della salute pubblica

 

 

 


Informazioni Emergenza Coronavirus